Occhiobello si adegua alla raccolta puntuale entro il 2023

Il cambiamento riguarderà la frazione indifferenziata, cioè il secco, e richiederà, da parte dei cittadini, una maggiore attenzione nella separazione affinché sia inferiore la quantità di rifiuto indifferenziato prodotto dalle singole utenze. Il Municipionline di marzo, tramite un’intervista all’assessore all’Ambiente Enrico Leccese, entra nel merito della raccolta puntuale e della conseguente tariffazione: la Tari come tariffa a consumo.

Per raccolta puntuale si intende un sistema di calcolo che permette di misurare l’effettiva produzione di rifiuto di ogni singola utenza – spiega Leccese – nel sistema di ritiro dei rifiuti porta a porta, la misurazione domestica ai fini tariffari viene effettuata conteggiando il numero degli svuotamenti del contenitore del secco non riciclabile, in quanto questo rappresenta la frazione più inquinante e difficile da smaltire”.

È previsto che, per l’estate, alle utenze siano consegnati nuovi contenitori carrellati da 120 litri, dotati di un microchip che servirà alla lettura e alla misurazione al momento dello svuotamento. “La quantificazione del rifiuto secco non riciclabile prodotto da ogni singola utenza inciderà sulla quota variabile della Tari – precisa Leccese – facendo in modo che anche questa diventi una tariffa a consumo, quindi, l’utente pagherà in tariffa un numero minimo di svuotamenti su base annuale superato il quale, contribuirà per ogni singolo svuotamento in più. Nella Provincia di Rovigo la raccolta puntuale, ai fini tariffari, verrà attivata a partire dal 2023”.

Leccese anticipa che per i condomini “Ecoambiente sta verificando, assieme all’amministrazione comunale, se ci sono le condizioni per consegnare un contenitore per la raccolta del secco non riciclabile da 40 litri, limitatamente a quelle utenze che si trovano in contesti urbani e residenziali particolarmente complessi”. Dopo la consegna dei nuovi bidoni, chi non volesse tenere i vecchi contenitori gialli in dotazione, può smaltirli all’ecocentro di viale Stazione.

Di pari passo con l’avvicinamento alla raccolta puntuale, nei prossimi mesi sarà aperto a Occhiobello uno sportello di Ecoambiente, come riferimento unico per tutto ciò che riguarda conferimento, gestione e smaltimento dei rifiuti.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

IL LINK DEL NUOVO NUMERO DEL MUNICIPIONLINE





Commenti