“Un livello alto e stabile dei servizi” per i cittadini di Occhiobello

La fine del 2019 si avvicina e per tanti è tempo di bilanci. Non fa eccezione l’amministrazione comunale di Occhiobello che lo ha tracciato nella tradizionale conferenza stampa tenutasi nella sala giunta del Municipio. “Abbiamo stilato due progetti importanti, di grande impatto che riguardano i servizi sociali che sveleremo prossimamente – annuncia l’assessore Lorenza AlberghiniSi tratta di novità belle, ma non voglio anticipare nulla. In questi mesi ho incontrato numerosi cittadini che mi hanno esposto i loro problemi, le rispettive esigenze, ma trattandosi di argomenti delicati, privati non posso spiegare come siamo intervenuti in loro aiuto. Posso dire che stiamo lavorando per snellire e rendere più efficaci certi regolamenti ed alla rielaborazione delle graduatorie per l’assegnazione degli appartamenti ERP seguendo i nuovi parametri introdotti dall’ultima legge regionale. Contemporaneamente abbiamo diverse case che si stanno liberando e che, poi, potremo assegnare ad altre famiglie”. Un raggio di luce, quindi, per questi nuclei così come per quelli cui sono state accolte le istanze per gli affitti. Una questione spinosa che è stata gestita e risolta in maniera egregia, senza traumi. Una dimostrazione che, pure in soli 6 mesi, di mandato si può compiere atti utili alla collettività. “Nell’ambito dei lavori pubblici gli investimenti corposi decisi dalla precedente amministrazione sono stati portati avanti – riferisce l’assessore nonchè vice sindaco Silvia FusoAbbiamo approvato il piano di vendita degli alloggi popolari ed ora attendiamo la risposta del Veneto per attuarlo e con le derivanti entrate puntiamo a riqualificare altri edifici. Parallelamente cercando fondi ministeriali o interni vogliamo dare la dignità che merita alla palestra di via Savonarola che è un luogo di ritrovo, aggregazione rilevante per i giovani (sia nell’ambito scolastico che sportivo). Grande attenzione sarà dedicata anche alle piste ciclabili con il miglioramento di quelle esistenti e con la definizione di nuovi collegamenti” così da offrire un mezzo di trasporto alternativo oltre che utile per diletto, passione. Tra le deleghe dell’assessore ci sono le risorse umane che sono state particolarmente impegnative perché diverse maestranze sono andate in pensione e sostituite con volti nuovi. Ciò abbinato alla rinnovata convenzione con Stienta, hanno indotto ad una ristrutturazione degli uffici così da avere una “macchina comunale” migliore, più efficiente sia per la “parte politica” sia per la popolazione che, nelle ultime settimane, ha molto discusso nelle piazze “reali” ed in quelle “virtuali” dei nuovi cassonetti per la carta. “In futuro recipienti di medesima grandezza saranno dati anche per il secco – rivela l’assessore all’ambiente Enrico LeccesePer ora c’è stato questo cambio che ha sorpreso i cittadini. Numerosi li ho incontrati ed analizzando gli specifici casi abbiamo trovato una soluzione che soddisfa loro ed Ecoambiente che effettuerà prelievi mensili e non più quindicinali e da questo ci aspettiamo una riduzione dei costi e, quindi, della tassa al netto di eventuali altri investimenti compiuti dalla Società”. A far scalpore c’è stata anche la notizia del moderno tele laser acquisito dalla Polizia Municipale per verificare gli eccessi di velocità sulle strade. “La contravvenzione è effettuata solo in presenza della pattuglia – chiarisce Leccese – Inoltre essa è possibile solo se il limite è superato nel tratto compreso tra il cartello (fisso o mobile) e lo strumento, quindi, in tratti inferiori ai 1,2km di portata dell’apparecchio che, dalle foto scattate, consente di capire se sono indossate le cinture di sicurezza e se il conducente parla al telefono cellulare mentre guida”. Irregolarità ancora presenti in Italia pur essendo le leggi non nuove. Novelle positive, purtroppo, non arrivano dal fronte Outlet Village. “Siamo in attesa dell’incontro con i proprietari canadesi per conoscere nel dettaglio il loro piano di rilancio del centro commerciale – ribadisce l’assessore Raffaele Ziosi – Nel frattempo la Regione ha rifinanziato il Distretto Eridania in cui dovremo metterci delle risorse da scrivere nel bilancio che stiamo stilando. E’ possibile approvarlo in consiglio entro marzo e stiamo attendendo la ridefinizione del calcolo della Tari in virtù dei nuovi parametri stabiliti dall’autorità nazionale. E’ un aspetto tecnico finanziario che sta rallentando tante giunte italiane ed ha indotto al varo di un tavolo provinciale. Posso anticipare che le entrate sono più o meno quelle degli ultimi anni, i trasferimenti dallo stato sono simili, ma riusciremo a garantire un livello alto e stabile dei servizi che hanno una forte incidenza sul nostro rendiconto”. Un documento in cui non manca l’attenzione per la cultura con alcune nuove iniziative in cantiere oltre alle confermate, per giusti meriti, “Parole d’Autore” e la “Stagione teatrale” dell’associazione Arkadis. C’è dialogo, sinergia, anche con le altre realtà locali tra cui la Pool 40 che ha avuto in gestione la piscina comunale. Nei pensieri dell’assessore Lorenza Bordin c’è anche il gemellaggio con Renningen (a maggio le società sportive tedesche disputeranno un torneo a Santa Maria Maddalena con La Vittoriosa) e con Mennecy. Molta carne al fuoco per rendere Occhiobello migliore, più noto nel panorama provinciale, regionale, italiano ed internazionale.

ZLSR, CONFRONTO COSTANTE CON I CITTADINI, SCUOLA NEI PENSIERI DEL SINDACO SONDRA COIZZI





Commenti