Da Occhio Vigile 90 mascherine al Comune

I dati globali della pandemia da Covid 19 sono devastanti, drammatici, ma negli ultimi giorni in Italia c’è qualche cifra lievemente incoraggiante: sono leggermente calati i nuovi contagiati e sono aumentati i guariti (purtroppo anche i decessi). Questo trend sta spingendo le autorità politiche nazionali e regionali a ragionare sulla cosiddetta “fase 2” in cui un numero maggiore di attività commerciali e produttive saranno attive e, potrebbe esserci, un pizzico più di libertà per i cittadini che, però, dovranno imparare a convivere con il virus (forse per diversi mesi) usando i dispositivi individuali di protezione conosciuti da tutti in queste settimane. Urgerà un quantitativo consistente di mascherine ed in questa direzione s’è attivata l’associazione Occhio Vigile che, da fine marzo, ha iniziato a produrne in casa usando il materiale TNT donato dalla Sicell di Fiesso Umbertiano. Le prime 90 della tipologia “usa e getta” sono state completate e, all’inizio della prossima settimana, saranno regalate al Comune di Occhiobello che, tramite la Protezione Civile, provvederà a consegnarle ai residenti che ne hanno bisogno. Nel frattempo proseguirà la produzione così da poter contribuire ancora al soddisfacimento delle nuove richieste. Per l’associazione Occhio Vigile un ulteriore modo per partecipare alla sfida collettiva contro il Covid 19 ed essere di aiuto, supporto agli altri in questo periodo particolare, inedito, in cui occorrono gesti concreti ed anche parole di conforto, di vicinanza, consigli che il presidente Lawrence Mancini sta comunicando attraverso l’iniziativa del “Numero amico”. Tante le persone che lo hanno telefonato al 392 5334748 per conversare, confrontarsi sul virus e su altre tematiche. E’, possibile, inoltre, diffondere propri messaggi per la collettività che saranno pubblicati sulla pagina facebook ufficiale.





Commenti