Occhiobello celebra il 100° Anniversario del Milite Ignoto

In occasione della Festa delle Forze Armate e del centesimo Anniversario del Milite Ignoto, il cui feretro il 30 ottobre 1921 passò per Santa Maria Maddalena, l’Amministrazione comunale di Occhiobello ha deciso di dedicare l’intera giornata del 4 Novembre alla celebrazione di questa importante ricorrenza per la nostra Nazione.

In mattinata (dalle ore 10.30 in Piazza Maggiore a Santa Maria Maddalena), le autorità civili e militari deporranno una corona di fiori al Monumento ai Caduti e, alla presenza dei rappresentanti delle associazioni combattenti del territorio, assisteranno al concerto dell’Orchestra dell’Istituto comprensivo di Occhiobello, composta dai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado . Presenti le classi terze della scuola secondaria di primo grado.

Nel pomeriggio, presso l’Auditorium di via Amendola alle 15.30 , si terrà una conferenza sulla storia del Milite Ignoto presentata dal professor Paolo Pozzato,  originario di Bassano del Grappa (VI) , che dopo la laurea presso l’Università degli studi di Padova è diventato Ufficiale nelle truppe alpine dell’Esercito Italiano, dove ricopre ora il grado di Primo Capitano. Si occupa da decenni di storia militare, in particolare del Primo Conflitto mondiale. Docente di ruolo nei Licei, è stato Direttore dell’Istituto per la storia della Resistenza e contemporanea “Ettore Gallo”di Vicenza nonché cultore della materia in Storia contemporanea presso I ‘Università degli Studi di Padova. Accademico Olimpico, vincitore del Premio cultura Città di Bassano 2018 e socio della Società Italiana di Storia militare, collaboratore di Rai Storia, ha all’attivo numerose pubblicazioni sulla Prima Guerra Mondiale presso editori prestigiosi tra cui UTET, Marsilio e Il Mulino.
Una importante celebrazione che questa Amministrazione ha fortemente voluto fin da quando nei mesi scorsi abbiamo voluto attribuire la cittadinanza onoraria di Occhiobello al Milite Ignoto, a ricordo e doveroso omaggio di tutti i nostri caduti nella Grande Guerra – afferma l’assessore alla cultura ed alle associazioni Lorenza BordinRingrazio di cuore l’ Istituto comprensivo e l’Auser per la collaborazione nella predisposizione dei due eventi, i nostri Alpini, Marò e Associazione Nazionale Carabinieri così come i Bersaglieri di Lendinara che saranno presenti anch’essi, ed è con orgoglio che accogliamo il professor Pozzato, storico di fama nazionale, uno dei più autorevoli esperti di Prima Guerra Mondiale. La cittadinanza è invitata a partecipare: coinvolgere le nostre scuole e le nostre associazioni rende questi momenti importanti dal punto di vista aggregativo, non solamente un rito istituzionale”.

COMUNICATO STAMPA assessore alla Cultura ed alle Associazioni LORENZA BORDIN





Commenti