“Quest’amministrazione paga scelte fatte in passato”

L’assessore al Bilancio Raffaele Ziosi e il Sindaco Sondra Coizzi intervengono dopo che nei giorni scorsi si è tenuta la Prima Commissione. “Abbiamo presentato le prospettive per il bilancio di previsione dell’anno 2022 – spiega l’assessore Ziosi – Sono, purtroppo, estremamente preoccupanti. Quest’anno non è stato previsto da parte dello Stato alcun beneficio riguardante la sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui pregressi, a differenza degli anni passati, per cui saremo costretti a mettere a bilancio una quota di 2 milioni di euro per il pagamento dei debiti che sono stati contratti in passato, su un totale di circa 9,5 milioni di spese correnti previste. Per avere un termine di confronto, già l’anno scorso abbiamo chiuso il bilancio dovendo pagare circa 750mila euro di rate mutui. Dal giorno in cui ci siamo insediati come amministrazione noi non abbiamo mai neanche pensato di ricorrere a ulteriori mutui, per senso di responsabilità verso i nostri figli e nipoti. Avremmo potuto farlo agevolmente e poi “farci belli” di fronte all’opinione pubblica: invece abbiamo preferito lavorare per ottenere finanziamenti regionali, ministeriali europei. Ovviamente questo iter richiede più tempo per la realizzazione delle opere ma non va a costituire debiti ulteriori. L’esorbitante cifra di 2000000 si è venuta a creare sommando alla quota annuale di circa 1,2 milioni di euro i circa 800mila euro per tutte le rate mutui che non sono state pagate a partire dal 2012, beneficiando di anno in anno della sospensione del pagamento delle rate, senza accantonare mai nulla. Questa amministrazione paga dunque quest’anno scelte che sono state fatte in passato, non prevedendo che prima o poi si sarebbe arrivati a questa resa dei conti”.

Il Sindaco Sondra Coizzi spiega: “Abbiamo avviato, anche insieme ad altri comuni polesani, contatti nelle sedi opportune per capire se può essere presa in considerazione una nuova sospensiva per il pagamento delle rate mutuo o se si può arrivare a una rinegoziazione della cifra da pagare. E’ chiaro che con questi presupposti per il comune di Occhiobello ci sarà da attendersi un bilancio previsionale sottoposto a drastici tagli rispetto agli anni passati ma lavoriamo incessantemente per risolvere quanto più possibile e garantire ai cittadini servizi adeguati.  Certo, rimane il rammarico di dover affrontare l’esecuzione e lo sviluppo delle tante progettualità ed iniziative che abbiamo in cantiere con la consapevolezza obbligata di  avere a che fare con impedimenti debitori pregressi di tale entità, e questo i cittadini lo devono sapere”.

COMUNICATO STAMPA





Commenti