fenice in terra libera 2

La Fenice all’evento “Fiorire in una Terra Libera”

I volontari de La Fenice hanno partecipato all’evento “Fiorire in una Terra Libera” organizzato dall’associazione Terra Libera Quarto con l’ufficio servizi sociali del Comune ed il supporto mediatico di questa testata giornalistica. Sabato 21 marzo, nel piazzale Europa c’era uno stand informativo sulla nostra realtà. Nell’aula consiliare “Peppino Impastato” Filippo Esposito ha presentato l’associazione

Da sempre sensibili alle tematiche ambientali è un gruppo di giovani locali che, nel gennaio di questo anno, ha costituito l’associazione di Volontariato La Fenice che, tra le sue numerose finalità, ha anche “la tutela e la valorizzazione del territorio, della natura e dell’ambiente”.

Un settore che sarà “battuto/curato” con particolare attenzione da questo team composto da ragazzi e ragazze già abbastanza noti in paese in quanto sino allo scorso dicembre erano i soci della sede operativa cittadina de Le Aquile. Con quella denominazione hanno promosso e svolto diverse iniziative/attività volte a sensibilizzare la collettività sulla tutela dell’ambiente che è patrimonio di tutti e, quindi, tutti devono contribuire alla sua salvaguardia ed anche valorizzazione.

Ricordiamo la pulizia: della Villa Comunale Giovanni Paolo II (nel giugno 2013 e nel dicembre 2011), di via Spinelli (giugno 2013 e febbraio 2012), via Castagnaro, Puliamo il mondo in sinergia con Lega Ambiente.

Sono stati tutti atti concreti, visibili, intesi a lanciare un messaggio chiaro, forte, diretto alla cittadinanza. Volere e potere. Basta poco per rendere più decoroso il territorio sul quale tutti noi viviamo anche se spesso molti se lo dimenticano, lo sporcano, lo inquinano incrementando il lavoro degli addetti comunali a queste mansioni.

Noi che siamo giovani, con buone capacità, ma soprattutto tanto entusiasmo, volontà abbiamo fatto diverse azioni concrete e diverse altre ne faremo in futuro. La Protezione Civile è anche questo.

Molti la identificano solo con gli operatori ed i volontari che intervengono in seguito a grandi calamità (quali terremoti, bradisismo, alluvioni) o disastri. Questo è solo una parte del raggio d’azione della grande struttura nazionale nata nel 1982 e che coinvolge l’intero sistema degli enti locali e anche la società civile attraverso le associazioni di volontariato come la nostra.

Buona parte delle attività della Protezione Civile è destinata alla previsione ed alla prevenzione. Il tutto si sintetizza nelle 4 parole: Previsione – Prevenzione – Soccorso – Ripristino.

L’assolvimento ad ognuna di queste funzioni richiede determinate capacità, competenze che si acquisiscono con studi, corsi, ma alla base di tutto ci deve essere una grande sensibilità personale, amore verso il prossimo, verso l’ambiente, voglia di dedicare a questi argomenti parte del proprio tempo libero sottraendolo ad altri svaghi tipo le discoteche, andare allo stadio, seguire lo sport o i reality show in tv. Per alcuni possono sembrare sacrifici grandi, anche molto, per altri sono fattibili, semplici perché si è consapevoli che un gesto sano, positivo, corretto, leale compiuto gratifica l’anima, lo spirito. E’ questa la grande motivazione che ci caratterizza da diversi anni e ci ha visti protagonisti della storia di Quarto in numerose occasioni pubbliche intese come eventi sociali, ludico ricreativi, religiosi, sportivi. E’ la molla che ci ha spinto a “promuovere e coordinare iniziative di responsabilizzazione civica e pacifica convivenza tra gli uomini”. La forza, l’entusiasmo, la passione non è affatto scemata e la partecipazione a questa tavola rotonda è importante. Abbiamo incontrato e conosciuto altre associazioni che credono nel volontariato sano, puro. Sapere che tanti, sempre di più, condividono i nostri valori, ci carica ulteriormente. Ci dà quella spinta per proseguire, per rilanciare sempre, lanciarci verso iniziative sempre diverse, migliori per contribuire alla diffusione di un nuovo stile di vita.

QUANTI VOLESSERO UNIRSI A QUESTO GRUPPO POSSONO CONTATTARLO  ALLA MAIL volontariatolafenice@libero.it

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.





Commenti