via-santa-maria-22

Strade al buio, esposto al Prefetto del Meetup#Quarto 3.0

“In questi giorni, da più parti si sono levate voci di protesta per l’insostenibile situazione dell’illuminazione”. Lamentele che gli attivisti del Meetup#Quarto 3.0 hanno ascoltato/letto, verificato e segnato, tramite raccomandata veloce, al Prefetto di Napoli con “un esposto” dettagliato cui è “allegata” un’ampia “documentazione fotografica” (32 immagini) e le delibere utili (n. 236 del 28 ottobre 2015 “Piano triennale opere pubbliche”, n. 140 del 13 maggio 2016, variazioni al Piano Triennale opere Pubbliche, n. 258 del 27 ottobre 2016, lavori al cimitero per euro 137283,33) “per denunciare lo stato di stallo in cui versa l’amministrazione comunale di Quarto e su quanto questo si rifletta sulle molteplici problematiche della collettività”, in particolare sulle carenze della pubblica illuminazione ed “i discutibili criteri di priorità nelle scelte” per la “destinazione dei fondi”.
Nella missiva gli attivisti ricordano che “l’attuale normativa investe il sindaco di specifiche competenze in materia di sicurezza urbana” e queste “si riflettono nell’obbligo d’intervento in tutte quelle situazioni che possono mettere in pericolo i cittadini, ovvero l’obbligo dell’organo di governo territoriale ad intervenire e proteggere la cittadinanza tutta dai rischi o eventi che possono configurarsi come una minaccia concreta alla sicurezza e libertà dell’intera collettività. Tali compiti trovano conforto nel dettato dell’art. 120 della Costituzione che mira a garantire proprio quel livello minimo di sicurezza (detto di primo libello) che deve essere svolto attivando tutte quelle azioni che possano far fronte alle esigenze di sicurezza della comunità”. I membri del meetup#Quarto 3.0 sottolineano come non sia di “secondaria importanza il ruolo del sindaco nella sua funzione di indirizzo e di programmazione generale, ovvero: 1) la definizione di obiettivi, priorità, piani, programmi e direttive generali per l’azione amministrativa e per la gestione; 2) l’individuazione delle risorse umane, materiali ed economico finanziarie da destinare alle diverse finalità e la loro ripartizione tra gli uffici”. Informazioni che anticipano l’elenco di tutte le strade locali che, in questo periodo, sono totalmente o in parte al buio. Non sono poche ed il monitoraggio proseguirà costante nei prossimi giorni.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 





Commenti