PANORAMI

RM sospende l’attività giornalistica

L’aggiornamento giornalistico di Risonanze Mediatiche è sospeso a tempo indeterminato. Una decisione netta, forte, sofferta, dolorosa, ma meditata, razionale, inevitabile.

Alle ore 10 del 21 agosto 2012 nacque questo portale che, sin dai primi giorni, riscosse un notevole successo. Ha saputo farsi apprezzare per la quantità di notizie riportate, spaziando in più ambiti (politica, cronaca, sport, eventi, approfondimenti) e territori (Quarto, Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Napoli), dando voce a tutti, senza alcuna distinzione. Gli obiettivi sono sempre stati due: informare la collettività e fornire spunti di riflessione avendo pochi filtri, ma senza mai travalicare i confini dell’educazione, del rispetto. Un grande lavoro che è stato svolto per moltissimi mesi senza chiedere nulla in cambio, basandosi sulle forze dei collaboratori e principalmente del sottoscritto che vi ha dedicato una quantità infinita di ore, investendo anche rilevanti proprie risorse economiche.

Raggiunto un buono standard sono nate le sinergie (dal luglio 2014 al settembre 2015) con Luminelli (padre di questa veste grafica del sito) e con Iniziative Editoriali (da ottobre 2015 a tutt’oggi) che hanno permesso alla testata di crescere ancora. Una seconda fase caratterizzata dall’incremento delle visite, dei comunicati stampa e delle segnalazioni ricevute. Sempre più realtà gradiscono la presenza degli inviati alle loro iniziative. Per ulteriori mesi l’abbiamo garantita, ma poi ci siamo resi conto che l’impegno stava diventando sempre più gravoso (in termini di ore e di spesa economica) e, quindi, necessitava di un supporto.

Più volte abbiamo chiesto (con locandine sulla home page e nei gruppi facebook, con brevi testi in coda agli articoli, con volantini) alle aziende di aiutarci (con la regolare formula della sponsorizzazione), ma pochissimi hanno risposto nonostante le cifre richieste erano basse consapevoli di attraversare un periodo di profonda crisi. In quei frangenti siamo stati fantasmi anche per gli occhi di chi, sino a pochi attimi prima, ci vedeva, ci considerava importanti.

Inevitabile, quindi, iniziare a pensare, ragionare. Nelle ultime settimane c’è stata una seria, approfondita, riflessione al termine della quale è scaturita la decisione di sospendere l’attività giornalistica. Per mantenere una buona costanza, continuità di informazione, un livello elevato di contenuti (senza ricorrere al prendere spunto dai testi altrui come certi portali fanno), senza modificare la linea editoriale, occorre dedicare tanto tempo (determinati articoli non si improvvisano), ma senza introiti questo non è più possibile. Il sottoscritto è giovane, ma non è un teen agers, non può “operare per il bene del paese”, per la gloria come tanti vorrebbero e le loro azioni lo dimostrano. Deve seriamente pensare al proprio futuro che non può essere il “giornalismo”, settore in cui i comportamenti strani altrui si susseguono, ma chi di dovere non li nota. Su certi aspetti c’è poca vigilanza da parte dell’Ordine professionale.

La passione è molta, immutata, ma da sola non basta, non consente di programmare la propria vita. Questa testata ed il sottoscritto si fermano consapevoli di aver dato molto (2640 articoli originali pubblicati oltre i comunicati stampa) a tanti, di aver operato in maniera libera, indipendente, trasparente, senza aver mai ceduto a pressioni, senza aver mai accettato compromessi di nessun genere con alcuno. Un modus operandi che ha garantito numerosi attestati di stima, complimenti, ma questi non danno da vivere. Sono arrivate anche diverse critiche, frecciatine, provocazioni. Rientra tutto nel gioco delle parti. Il sottoscritto non serba rancore verso nessuno, ma ricorderà sempre tutto, andrà avanti a testa alta, seguendo nuove strade, concentrandosi su altri progetti.

Questo si chiude dopo 5 anni in cui il sito è cresciuto grazie ai numerosi collaboratori che si sono avvicendati, ai molti “informatori” che hanno operato dietro le quinte, ai professionisti che hanno “costruito e aggiornato tecnicamente” questo portale che resterà online con gli articoli più interessanti, curiosi di questo lustro, gli editoriali che ne ripercorrono la storia, ricordano le sinergie create con alcune associazioni (La Fenice, l’ANC Quarto, l’ARI Pozzuoli, l’AIAS Quarto, l’AISA Acerra, la Casper Animation, Terra Libera Quarto, UISP Flegrea, CSI Pozzuoli, l’asd Quartograd, la Boys Quarto, Nuovi Orizzonti, l’Aicast Quarto, Le Ninfe, l’Unitalsi Flegrea, Le Aquile Quarto, l’AISP, l’Aeza, il Comitato 80010). Ringrazio loro, Luca Varchetta (autore dell’immagine abbinata a quest’articolo), Luminelli, ma soprattutto la famiglia Maglione di Iniziative Editoriali con cui ho condiviso, professionalmente, ben 9 anni, entusiasmanti, positivi.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 

NUMERI DI 5 ANNI DI NOTIZIE, CURIOSITA’:

RM in cifre

 

L’EDITORIALE DI NASCITA DI RISONANZE MEDIATICHE

Una nuova sfida





Commenti