Sagra San Lorenzo: musica, comicità, cultura e…

Un calendario ricco, vario per soddisfare i “gusti” della collettività cui regalare 7 serate all’area aperta (in piazza Matteotti) di serenità, divertimento, socializzazione, aggregazione. Questo ed altro ancora sarà la 26ima Sagra di San Lorenzo organizzata dall’associazione Amici della Piazza in collaborazione con la Parrocchia, l’Ente Palio San Lorenzo (seguirà articolo specifico sulla giornata del Palio), con il patrocinio del Comune di Occhiobello ed il supporto di numerosi sponsor locali. Dopo aver festeggiato le “nozze d’argento”, da febbraio il team presieduto da Riccardo Braiato s’è impegnato ancora di più per definire un’edizione più sfavillante, interessante di una rassegna molto attesa dei residenti, ma non solo. Negli ultimi anni, infatti, sono arrivate tanti cittadini da Ferrara e dagli altri paesi vicini.

Due le serate di grandissimo richiamo: la prima venerdì 9 con lo spettacolo de “I Peligro” (realtà attiva a Ferrara ed Occhiobello, ma si esibisce ad ampio raggio in Veneto ed Emilia Romagna), la seconda lunedì 12 quando Andrea Poltronieri e Iari Munari proporranno “Ciocapiatti si nasce”: “comicità e musica si fondono in uno show ricco di divertimento e contenuti culturali in cui il sassofono e la batteria la fanno da padrone”. I protagonisti sono anche autori dello rappresentazione. Il primo, “eclettico, ironico, fuori dagli schemi, è un musicista senza confini né definizioni. Usa il sax per incantare e le parole per sedurre e divertire il suo pubblico con il quale ha un legame strettissimo e particolare. Ha sempre abbinato l’amore per la musica con la sua vena comica, dissacrante” e questo lo ha “portato al successo locale” e nazionale: in tour “con D’Avena, Cevoli, Stadio, Sgrilli”. Il secondo, “batterista, produttore, compositore, insegnante, partecipa, come batterista, alle tournè, ai dischi, di Stadio, Vecchioni, Belli, Ranieri, Morgan, Battiato, Jannacci e molti altri. E’ titolare della IM Drums School (con sede a Fiesso Umbertiano) e della Making Music School (a Occhiobello).  Nel 2012 ha prodotto il disco del suo progetto “Free Jam”.

Molto attesa anche l’esibizione degli Havana Club (tribute Band Vasco Rossi – domenica 11) che l’anno scorso fu annullata per le avverse condizioni metereologiche. La musica sarà protagonista anche giovedì 8 con “Simone e Cristina…. La nuova band” (puntano sul liscio per far ballare i presenti), martedì 13 con “Alberto e i Murales” nelle cui fila c’è l’occhiobellese Laura Ballani (intoneranno brani italiani ed internazionali) e mercoledì 14 quando con Luca & Marika ci sarà una “sfida canora all’ultima nota” con l’intramontabile karaoke. A seguire ci sarà un altro evergreen, la “tombola” (farà giocare, divertirsi adulti e bambini) e la classica chiusura con i fuochi pirotecnici.

L’appuntamento con i “madonnari in erba” (sabato 10 alle ore 10) coinvolge, da sempre, tantissimo i più piccoli che sin dalla prima volta hanno realizzato disegni molto belli quanto complessi che hanno sorpreso in primis loro, ma soprattutto i “maestri” che non si aspettavano queste grandi doti ed una velocissima capacità d’apprendimento delle tecniche. Quest’anno le raffigurazioni saranno realizzate sul sagrato della chiesa e, poi, saranno esposte nella sala consiliare. A giudicarle (premiazione lunedì 12) saranno i maestri madonnari (protagonisti con le loro opere nella mattinata di domenica 11) e Andrea Poltronieri.

L’arte è un settore vasto che, comprende, anche il ballo che è sempre affascinante, unico, ancor più se proposto da professori e studenti come quelli della M.S. Danza che mercoledì 7 proporrà “The Rainbow Show”, un viaggio tra i più entusiasmanti musical di Broadway. La sera successiva, invece, palcoscenico riservato agli amatori, agli appassionati che potranno scatenarsi liberamente.  

Tutte le sere presso la sala consiliare ci sarà la mostra pittorica “O… mare mio” della occhiobellese Cristina Macchi (da diversi anni espone i suoi lavori durante questa sagra) e la mostra fotografica “Armonia tra le navate ….. radici di voci corali” che consentirà di ricordare, scoprire i gruppi che, nel tempo, hanno animato le funzioni religiosi nelle chiese del paese. Quest’esposizione segue quelle tenute nel passato (sulla scuola, sui matrimoni, sugli abiti da sposa, particolarmente apprezzata e riproposta) e rientra nella mission di quest’associazione ricreativa culturale di tenere viva la memoria sulla storia, sulle tradizioni locali. Amici della Piazza è, inoltre, custode di una parte considerevole del “patrimonio” di Occhiobello, ovvero, documenti, oggetti, foto che aveva raccolto, conservato gelosamente Ugo Squaiella (scomparso un paio d’anni fa) e già esposti a scuola destando la curiosità di diversi bambini che hanno visto cose a loro ignote, sconosciute.

Istruttivo, formativo per loro e per gli adulti è l’osservazione del cielo, delle stelle con il telescopio che il Gruppo Astrofili Columbia porterà sull’argine lunedì 12. Inserito nel programma da qualche anno riscuote sempre un grande successo così come il raduno degli “amici della Vespa” di domenica 11 che è anche il Memorial Valerio Rosini che ha sempre sostenuto Amici della Piazza (associazione nata dalla volontà di alcuni amici di impegnarsi per il proprio paese) che lo ricorda sempre con immenso affetto.

Tutte le sere, dalle ore 19.30, sarà aperto lo stand gastronomico curato dagli organizzatori della rassegna mentre un altro gazebo sarà gestito dai giovani. Altri ragazzi si occuperanno del servizio ai tavoli.

BUON COMPLEANNO RISONANZE MEDIATICHE!!





Commenti