Nuova impronta alle politiche sociali di Occhiobello

Martedì 3 settembre è stato il 100° giorno da sindaco per Sondra Coizzi che ha voluto tirare le somme di questo primissimo scorcio di legislatura amministrativa insieme ai giornalisti e, soprattutto, con gli assessori che sono parte della sua grande squadra che comprende i consiglieri di maggioranza, i candidati non eletti e tutti i cittadini che, in queste settimane, le hanno manifestato stima, sostegno e le hanno esposto i problemi, le lamentele, le richieste per una Occhiobello diversa, migliore. “Ho ricevuto quotidianamente le persone, anche quando ero in servizio pure come insegnante – sottolinea – Le loro parole, così come quelle degli imprenditori, dei professionisti, delle associazioni mi sono servite per avere un quadro ancora più chiaro delle necessità del territorio e delle soluzioni da mettere in campo insieme ai componenti della giunta ed ai membri degli uffici con cui si è instaurato un rapporto interessante, molto positivo. Lo stesso dicasi per le relazioni istituzionali iniziate con gli altri sindaci della provincia (con alcuni ci sono frequenti scambi di idee, opinioni), con i deputati e con i senatori che ci hanno fatto capire l’importanza di avere una rete di rapporti istituzionali che consente ai comuni di sentirsi meno soli. Proseguiremo su questa strada”. Insieme ad altri primi cittadini, agli assessori regionali sono state seguite le vicende ZES e, soprattutto, Mercatone Uno per il quale tutto è “ancora in evoluzione. Non c’è una soluzione definitiva” e ciò rappresenta un problema per le maestranze che stanno ricevendo un piccolo sussidio dall’ente locale che ha fatto il possibile con le proprie possibilità. Altre amministrazioni non hanno erogato nulla.

Questa vuole essere diversa. Per ora si sta caratterizzando per grande impegno, energia anche se non tutto è subito visibile. “C’è la volontà di dare una nuova impronta al mio settore – evidenzia l’assessore alle Politiche Sociali e per la Famiglia, Salute, Sanità Lorenza AlberghiniI servizi sociali sono di supporto, non devono essere confusi con altre realtà presenti sui territori. In queste settimane sono emerse una serie di necessità per le quali stiamo preparando dei tavoli di lavoro. Occorrerà stilare dei protocolli d’intesa come ci sono in altri comuni. Riallacceremo i rapporti con il centro antiviolenza polesano per aiutare quanti hanno bisogno. Avvieremo un monitoraggio degli effetti della legge regionale sui canoni di locazione”. Ciò sarà fondamentale per avere un quadro preciso delle entrate anche alla luce della manutenzione necessaria in certi alloggi.

In estate, per ora specifici lavori sono stati eseguiti nelle scuole anche in previsione dell’imminente inizio dell’attività didattica (lunedì prossimo). “C’è stato un incontro ufficiale con la nuova dirigente scolastica – rivela l’assessore alle Politiche Educative e Giovanili, Scuola, Cultura Turismo, Sport, Eventi Lorenza BordinCe ne saranno altri per approfondire tanti argomenti (entro fine mese, all’infanzia, ci sarà una bella festa d’inizio anno cui saranno invitati i dirigenti di Acque Venete). Abbiamo aderito al progetto “plastic free” ed intendiamo coinvolgere i bambini che sono già molto sensibili alle tematiche ambientali. Contiamo di riprendere il dialogo tra la scuola e lo sport. La giornata dello sport era un evento atteso da tutti, piccoli ed adulti, che ne sentono la mancanza. Ringrazio Davide Diegoli che ne è stato il promotore”. Numerose le idee per il tempo libero dei residenti che ritroveranno la stagione teatrale, la rassegna Parole d’Autore, il gemellaggio con i francesi, gli inglesi ed i tedeschi (ad Occhiobello nel penultimo week end di settembre). Sono appuntamenti consolidati, che caratterizzano la vita di Occhiobello cui quest’amministrazione intende dare nuovo slancio, vigore operando con passione, entusiasmo, voglia. Alcune idee sono state sviscerate in questa conferenza, altre saranno inserite nelle “linee programmatiche” che sono in fase d’ultimazione e saranno sottoposte all’attenzione dei consiglieri, ma non nella prima seduta che sarà fissata.

NUOVE IDEE PER L’AMBIENTE ED I LAVORI PUBBLICI





Commenti