Variazione di bilancio, botta e risposta tra maggioranza e opposizione

Nel consiglio comunale tenutosi lunedì è stata approvata una variazione di bilancio con la quale l’ente locale destina 100000 euro al pagamento di somme dovute alla ditta Kostruttiva (ex Co.Ve.Co) che realizzò la bretella tangenziale di Santa Maria Maddalena.

Si tratta del pagamento di interessi per fatture pagate in ritardo nel 2015, che l’azienda ha richiesto attraverso un’ingiunzione di pagamento emessa proprio in quell’anno e dichiarata esecutiva dal tribunale di Rovigo nel marzo 2020: “E’ necessario oggi – ha dichiarato l’assessore al Bilancio Raffaele Ziosidestinare 80000 euro dal bilancio 2020 e 20000 euro dal bilancio 2021. E’ davvero spiacevole constatare che dobbiamo togliere dalle nostre disponibilità questa ingente cifra per chiudere una controversia nata durante la precedente amministrazione. Una cifra che si aggiungerà alla necessaria manovra, da attuare nel bilancio 2021, per pagare la crescente quota dei mutui. Ricordo infatti che la precedente amministrazione aveva beneficiato della sospensione del pagamento causa terremoto del 2012 e che ora invece noi siamo costretti a pagare”.

Il sindaco Sondra Coizzi informa che la cifra dell’ingiunzione ammontava a quasi 150000 euro, e grazie ad un importante impegno di trattative tra le parti in causa l’amministrazione attuale è riuscita ad ottenere l’abbassamento di un terzo. “Purtroppo – interviene il sindaco – questa è solo una delle tante problematiche del passato a cui dovremo far fronte con i soldi del nostro bilancio. Soldi che dovremo togliere ad importanti interventi per la realizzazione del nostro programma di governo. Cercheremo sempre di tenere informata la cittadinanza in modo tempestivo”.

Alla nota dell’ufficio stampa comunale è seguita quella del gruppo di minoranza “Occhiobello per te”. “Quando si subentra ad un’ amministrazione, è logico che si ereditino situazioni positive, ma anche negative, che le amministrazioni precedenti hanno vissuto – scrivono – Ricordiamo al sindaco come lei ricoprisse il ruolo di consigliere di minoranza, quindi controllore della maggioranza, per cui doveva essere al corrente di tutto quello che succedeva senza ora far finta di cadere dalle nuvole. Per di più, nella sua maggioranza ha l’onore e l’onere di ospitare due assessori che hanno avuto ruoli importanti nella precedente amministrazione, cioè il sig. Ziosi e la Sig.na Fuso. Il primo consigliere di maggioranza da dieci anni (nonché assessore ai lavori pubblici per un biennio), la seconda assessore per quasi un lustro, quindi entrambi ben a conoscenza dei fatti. Ci sorprende che nessuno fosse informato sulle situazioni ora lamentate e che oggi si mostri una tal sorpresa. È troppo semplice scaricare sempre le responsabilità sugli altri; fare il sindaco significa anche affrontare i problemi che si presentano, non solo girare con la fascia o fare video su Facebook. Bisognerebbe essere intellettualmente onesti e capire che per fare grandi cose gli ostacoli esistono; sta nel bravo amministratore saperli superare e non giustificarsi sempre nascondendosi dietro agli altri. Attendiamo comunque con ansia di conoscere i ventilati grandi progetti dell’attuale maggioranza”.





Commenti