Di incoerenza se ne intende l’ex assessore Bononi

L’ex assessore Bononi, che del resto di incoerenza se ne intende essendo passata senza imbarazzo alcuno dal fare il capogruppo di opposizione all’ex Sindaco ad esser nominata assessore dal medesimo nel breve tempo di una campagna elettorale, ha replicato nervosamente – cosa cui siamo abituati e non ci sorprende, anzi oggi forse ci fa capire anche le ragioni di fondo di tale atteggiamento – alla nostra doverosa informazione ai cittadini sul fatto che la nostra comunità si ritrova oggi a dover sborsare 100000 euro di interessi non pagati nel 2015, provando goffamente a scaricare responsabilità che non appartengono in alcun modo a chi oggi amministra Occhiobello.

Non esiste alcuna delibera di consiglio comunale che all’epoca sia stata posta all’attenzione dei consiglieri comunali (quali erano all’epoca Coizzi e Ziosi) a riguardo, e questo perché l’Amministrazione nel 2015 non fece, nei tempi previsti dalle normative, alcun ricorso alla ingiunzione di pagamento: forse l’assessore Bononi vorrà gentilmente spiegarci il perché, dal momento che né noi né i cittadini di Occhiobello e nemmeno l’avvocato che il Comune all’epoca ha incaricato di seguire i problemi della tangenziale, sappiamo il motivo di questo atteggiamento.

Sappiamo invece tutti, e lo sappiamo purtroppo fin dal 2017 perché a riguardo c’è una delibera di giunta, approvata coi voti favorevoli degli ex assessori Bononi e Valentini ma non dell’assessore Fuso, che l’ex amministrazione preannunciava ricorso rispetto agli oltre 850000 euro che venivano chiesti a Occhiobello per pagare ancora altri interessi inerenti la realizzazione della Tangenziale i cui termini sarebbero dovuti esser invece ben noti all’ex assessore Bononi. Su questo problema l’attuale Amministrazione, in un costante rapporto con la Regione, sta cercando di porre rimedio e di cui informerà, con la trasparenza che ci è riconosciuta, i cittadini degli sviluppi.

È surreale che questo nervosismo degli ex assessori oggi in minoranza li porti ad ammettere di aver lasciato nei cassetti svariati problemi quando per un anno e mezzo hanno tentato, senza successo alcuno, di rivendicare la propria presunta competenza.

Stiano sereni questi ex assessori: questa Amministrazione non ha intenzione di evitare di assumersi responsabilità lasciateci in eredità, le affronteremo con rigore e ne informeremo costantemente i cittadini, che, spiace per chi non vorrebbe che ciò accada, hanno il diritto di sapere e quindi di giudicare.

COMUNICATO STAMPA del gruppo consiliare CAMBIAMO OCCHIOBELLO

COIZZI: “SOLDI CHE DOBBIAMO TOGLIERE AD INTERVENTI IMPORTANTI” – MINORANZA “E’ TROPPO SEMPLICE SCARICARE SEMPRE LA RESPONSABILITA’ SUGLI ALTRI”





Commenti