PD veneto annulla esito congresso Occhiobello

Siamo contenti di poter constatare che nel PD alberga ancora la legittimità. La commissione regionale veneta, in data 31 dicembre, ha infatti deliberato l’annullamento dell’esito congresso del circolo locale, come pure l’elezione di Mirco Mollaroli a segretario. È esattamente quanto avevamo richiesto con il ricorso da noi presentato alcune settimane fa.

La commissione regionale ha rilevato le irregolarità da noi segnalate, prima di tutte la mancata iscrizione di Mollaroli (che quindi non poteva candidarsi, non poteva votare e non poteva essere votato) e l’ammissione al voto di alcuni non titolati. Ci spiace che lo si sia voluto esporre a questa pubblica diatriba, a soli sei mesi dalla sua iscrizione ad un partito di cui, evidentemente, conosceva poco o nulla. A niente è servito lo scomposto agitarsi, a sostegno di Mollaroli, di Emanuele Ulisse e Raffaele Ziosi, ivi compreso un ridicolo controricorso.

Il circolo ha bisogno di svolgere la propria attività politica con la necessaria serenità, senza guardarsi continuamente le spalle da agguati organizzati al solo scopo di mettere la sordina ad una voce critica dell’amministrazione comunale. I ricorrenti ringraziano il livello regionale per l’equa e rapida decisione assunta e assicurano che il loro impegno uscirà comunque rafforzato da tale triste vicenda.

COMUNICATO STAMPA Marco TIENGO e Luisa Angela VALLESE

NOTA EDITORIALE — Leggendo tutti questi testi i cittadini di Occhiobello sono liberi di costruirsi la propria opinione sulla vicenda





Commenti