Il programma elettorale di “Occhiobello Domani”

L’8 giugno (dalle ore 15 alle 23) ed il 9 (dalle ore 7 alle 23) i cittadini saranno chiamati a scegliere il nuovo sindaco. In maniera libera, indipendente, spontanea dovranno farlo sulla base delle idee, delle proposte per il presente ed il futuro del comune esposte, in queste settimane, dalle due liste.

Per aiutare i residenti nella scoperta, nell’approfondimento, nell’analisi delle stesse e nella successiva riflessione personale pubblichiamo un ampio stralcio del programma (la versione integrale è disponibile nel link sotto riportato) di “Occhiobello Domani” di Irene Bononi.

COMMERCIO – ARTIGIANATO – ATTIVITA’ PRODUTTIVE.

– “Essere attrattivi verso le imprese esistenti e quelle che vorranno insediarsi” sul territorio.

– “Via Eridania dovrà essere riqualificata con interventi strutturali sostanziali”.

– Eridania Distretto “va ripreso e rilanciato attuando un apposito programma di azioni e iniziative”.

– “Ritorno nei centri storici del paese delle attività di primaria necessità” (“già dialogando con alcuni istituti bancari” per “reintegrare almeno uno sportello prelievi – versamenti” nel capoluogo).

– “Entro l’autunno, in base alle indicazioni di legge, si dovrà procedere alla ricognizione delle aree” mercatali. “Dovendo rivedere i regolamenti” prevedono “interventi mirati a disciplinare agevolazioni per attrarre nuovi operatori” offrendo “spazi ulteriori e agevolazioni per i produttori locali e gli artigiani”.

– “Con gli importanti incentivi fiscali nazionali per nuovi investimenti d’impresa sul territorio” la ZLS “sarà sicuramente una grande opportunità” di crescita economica ed occupazionale per Occhiobello che dovrà essere “parte attiva nella programmazione e nel coordinamento delle iniziative di promozione.

– “Tutela dei prodotti autoctoni”, promozione di “tutti gli eventi atti a favorire la filiera corta ed il rapporto diretto tra i produttori ed i consumatori”.

SERVIZI AL CITTADINO. – “Rendere veloce il reperimento dei certificati, sia on line sia attraverso un totem collocato in spazi pubblici”. “Creare il Portale del cittadino all’interno del quale trovare, in un unico punto di accesso, le pratiche ed i documenti”.

– “Aprire un ufficio secondario per i servizi urp presso la delegazione di Santa Maria Maddalena”. “Inoltre l’URP deve raccogliere/monitorare/censire le tipologie di richieste dei cittadini così da comprenderne le esigenze e migliorare i servizi in tempo reale”.

ANIMALI. “Tutela e benessere con la gestione delle competenze attribuite ai Comuni, vigilando sui maltrattamenti, gli atti di crudeltà” e di abbandono. Istituzione di “un garante”.

– “Potenziare le aree di sgambamento redigendo un regolamento sul loro corretto utilizzo”.

– “Amplieremo il servizio raccolta e smaltimento deiezioni canine”.

POLIZIA LOCALE. “Serve un Comandante a tempo pieno e il rafforzamento del personale attualmente in servizio” per avere “un maggiore presidio del territorio”.

VIDEOSORVEGLIANZA. “Nuove telecamere e varchi” oltre al “ripristino di funzionalità presenti e da tempo non più attive. Fondamentale la sinergia con” i Carabinieri cui “concedere tramite Client, l’accesso alle info e dati sensibili rilevati dagli impianti comunali”.

– “Progetto Osservazione parchi ed aree pubbliche in collaborazione con le associazioni di volontariato per disincentivare fenomeni di danneggiamento di giochi, panchine” ed altre strutture.

PROTEZIONE CIVILE. “Intendiamo divulgare la conoscenza delle buone pratiche di protezione civile” anche tramite progetti con gli alunni del locale Istituto Comprensivo, “eventi di formazione a favore di tutti i cittadini”.

– “Il piano comunale di protezione civile verrà costantemente monitorato”

SALUTE. – “In sinergia con la Regione e l’ULSS 5 Rovigo” impegno “per la prevista realizzazione del Presidio Ospedaliero”.

– “Sosterremo il potenziamento dei servizi di emergenza e urgenza” auspicando “un pronto soccorso H24”.

– “Ci impegniamo per un presidio infermieristico” dove poter “effettuare prelievi, medicazioni semplici, iniezioni intramuscolo”.

– “Va risolto il problema dell’assenza di un medico di medicina generale a Occhiobello e del pediatra a Santa Maria Maddalena”.

– “Creare uno sportello psicologico”

ISTRUZIONE – CULTURA. – “Intervenire concretamente migliorando la fruizione dei servizi 0–6, favorendo i servizi pre e post scuola”.

– “Sostenere progetti/attività/eventi su legalità, memoria, odio in rete, prevenzione del bullismo, educazione alimentare e disturbi”, sulla “genitorialità”.

– “Istituire un servizio scuolabus da Santa Maria Maddalena ad Occhiobello”.

– “Mantenere e possibilmente estendere/implementare il servizio pedibus e le borse di studio al termine di ciascun ciclo di studi”, il servizio pedibus”.

– “Potenziare la rassegna Parole d’Autore”, “riproporre” quella teatrale

– “Reintrodurre la scuola di Cinema TPO che ha portato il nome di Occhiobello” nel settore italiano.

– “Promuovere ed appoggiare le iniziative culturali proposte da altri enti o istituzioni” nonché quelle “della Biblioteca comunale”.

POLITICHE SOCIALI. – “Promozione e tutela della famiglia e di tutti i suoi componenti”

– “Garantire i servizi previsti dalla Conferenza dei sindaci per il Sociale”, “prevedendone sempre di nuovi, evitando le emergenze, puntando a mantenere la massima autonomia delle persone più fragili”. “Fermo l’impegno per il sostegno alla fragilità economica”.

– “Borse di lavoro per disoccupati e indigenti da impiegare in attività di giardinaggio, piccole manutenzioni, decoro urbano”.

– “Attribuire gli alloggi” popolari “ai nuclei che ne hanno diritto trovandosi in effettivo stato di bisogno”.

– “Obiettivi concreti di pari opportunità” aprendo un “dialogo con la specifica “Commissione Regionale e con quella provinciale”. Si punta ad “uno sportello antiviolenza, corsi di autodifesa personale, canali di informazione e formazione professionale”.

– “Sostenere le attività esistenti rivolte alla 3a ed alla 4a età”. Varo di “corsi di alfabetizzazione digitale, di uno sportello di aiuto digitale”.

– “Valutare ogni possibilità di costruire una struttura per anziani, anche con il coinvolgimento di privati e la competente Aulss”.

– “Istituire il Garante dei diritti degli anziani”.

GIOVANI. “Politiche per trattenerli” sul territorio.

– Istituire “centri di interesse, la consulta dei giovani, una sala polivalente a Occhiobello ed una a Santa Maria Maddalena”.

– Ampliamento degli orari e riorganizzazione degli spazi della Biblioteca comunale.

ASSOCIAZIONI. – “Riorganizzazione del Forum adattandolo alle esigenze ed alle necessità normative post riforma del 3° Settore”.

– “Supportare le associazioni nella realizzazione delle loro iniziative”, “incentivare un dialogo costruttivo” tra le varie realtà.

– “Individuare una figura competente che possa supportarle per la predisposizione della documentazione necessaria per non incorrere in eventuali sanzioni”.

SPORT. – “Massima attenzione alla manutenzione rimodernamento delle strutture comunali”

– “Una rete comunicativa tra le varie realtà per facilitare la realizzazione di iniziative ed eventi co – partecipati”.

– “Installare una tensostruttura a copertura del campo di basket scoperto”

– “Favorire l’inclusione sociale e la promozione dello sport nelle scuole”.

EDILIZIA E LAVORI PUBBLICI. – “Progettazione partecipata degli spazi pubblici”

– la costituzione delle “Comunità Energetiche Rinnovabili (CER)”.

– “Tavolo di lavoro costante con i gestori dei servizi di smaltimento delle acque”, “monitoraggio costante delle reti dei fossi privati e dello stato delle fognature esistenti nel capoluogo”, creare “un secondo bacino di laminazione finanziato con fondi Ministeriali e di Acquevenete Spa”.

– “Costruzione di un polo scolastico innovativo per l’infanzia in via della Costituzione, di un nuovo percorso di collegamento per favorire la mobilità lenta, di un’area attrezzata per la sosta dei mezzi pesanti”.

– “Ridefinizione dell’appalto per la gestione del verde pubblico, in particolare la frequenza dello sfalcio erba, nella pulizia delle aiuole e dei marciapiedi”.

– “Adozione del Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche”.

GESTIONE RIFIUTI. “Ridefinire i rapporti con Ecoambiente, e più a monte le regole definite in Consiglio di Bacino Rifiuti, al fine di ottimizzare e razionalizzare la raccolta differenziata sotto il profilo della qualità del servizio” ed “impedendo l’aumento della tariffa attuale”. “Proporremo soluzioni alternative”. Ci sarà l’attivazione del “servizio di Guardie Ecologiche” per contrastare l’abbandono di rifiuti.

“Riorganizzare e potenziare la macchina” con la “ricostituzione di un Ufficio Ambiente all’altezza”.

TRASPORTI:

– “Bus pollicino tra Occhiobello e le frazioni”

– “agevolazioni tariffarie”

– “Metropolitana di superficie”.

– “Progetto bike to work”

TURISMO. “Adottare la giusta interlocuzione con Enti come il GAL, l’Ente Parco Delta del Po, interagire con le associazioni locali” del settore. “Dobbiamo essere capaci di generare progettualità ed intercettare preventivamente i fondi” stanziati dalla Comunità Europea.

DA QUESTO LINK E’ POSSIBILE SCARICARE IL PDF CON IL PROGRAMMA COMPLETO





Commenti