PREMIO ATHENA LEMNIA 2015

Un bellissimo Premio Athena Lemnia 2015

Un po’ di pioggia non ci ha fermati. Tutto è stato bellissimo. I disegni sui palazzi del Rione Terra, la musica il divertimento, le persone che ci hanno dimostrato stima. Devo ringraziare molti”. E’ il post libero, spontaneo che Teresa Cannavacciuolo ha pubblicato sul proprio profilo facebook dopo la fine del Premio Athena Lemnia 2015. Una seconda edizione (patrocinata dal Comune di Quarto) che l’associazione Nuovi Orizzonti da lei presieduta e l’associazione C’è di Maria Giuseppa Angius hanno preparato nei minimi dettagli, particolari e, solo una causa di forza maggiore, quale il meteo ha penalizzato, ma neanche troppo. “Le ultime previsioni davano brutto tempo al mattino e non nel pomeriggio e di sera – sottolinea – L’acqua ci ha costretto a sospendere temporaneamente la manifestazione ed a rivisitare leggermente la scaletta senza farle perdere il fascino, le emozioni, le sensazioni che volevamo trasmettere a quanti sono venuti in uno scenario incantevole, suggestivo. Le aspettative della vigilia erano alte e sono state ampiamente ripagate dai commenti ricevuti in diretta o in differita tramite telefonate, sms, messaggi sui social. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita di quest’evento, i partner che hanno creduto nel progetto e le 24 ragazze”. Sullo splendido palco hanno sfilato indossando gli stupendi abiti forniti da Subway, Gatta Cicova, Claro. Ogni loro passo, movenza è stato valutato dalla giuria presieduta da Silvana Sardo che, poi, ha assegnato le fasce: Ilaria Iannuzzi è Miss Athena Lemnia, Annalisa Illiano è Miss Eleganza e Ragazza Snap, Teresa Barbato è Miss Cinema.

Ad impreziosire la serata, presentata da Anna Pisco con Flavio Massimo, le esibizioni canore di Francesco Ciotola e di Silvia Cozzolino che ha anche aperto lo spettacolo con un toccante ricordo di Mery De Lucia, ventenne membro di Nuovi Orizzonti, scomparso prematuramente nel luglio 2014. Una giovane che credeva nella rinascita di Pozzuoli ed era attivamente impegnata in quest’opera e con la sua voglia, entusiasmo, energia dava forza ai tanti che condividevano il suo stesso fine. Purtroppo il destino le ha regalato un’infausta sorte, ma lei continua a vivere nel cuore di quanti l’hanno conosciuta. Una targa è stata consegnata alla mamma. Toccante anche il ricordo di Aurelio Fierro a 10 anni dalla scomparsa. Un riconoscimento è stato dato anche al dottor Franco Cammino (assessore all’ambiente), al maestro Antonio Isabettini, alla professoressa Maria Teresa Moccia De Fraia per l’impegno profuso nella valorizzazione di Pozzuoli nei rispettivi campi (amministrazione, arte, cultura). L’intera manifestazione mirava anche a promuovere questa terra, le sue bellezze, le sue risorse.

Risonanze Mediatiche ha supportato giornalisticamente quest’iniziativa.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 





Commenti