truffatore

Ritorna “la truffa del corriere”, Bacoli e Monte di Procida prese di mira

Sono un uomo e una donna a telefonare a casa delle persone fingendosi prima parenti e poi il corriere che deve recapitare un pacco per una cifra che si aggira intorno ai 1000 Euro. I due malfattori chiamano e cercano di imbrogliare con qualche giro di parola fino a scagliare la beffa finale: chiedere il piacere di pagare il corriere in arrivo per la consegna di un pacco. Alla porta del malcapitato si presenta lo stesso soggetto che ha chiamato (con voce camuffata) volendo essere pagato il servizio appena ultimato. A Bacoli e Monte di Procida sono diversi i cittadini beffati, maggiormente anziani che ignari della truffa e della cattiva fede dell’individuo, accettano il pagamento.  Questa è una dinamica che è ripetuta da tempo ed ha fruttato tanto agli autori. L’ anno scorso, a Mugnano, due uomini con tanto di divisa e furgoncino bianco sono riusciti a truffare un’ anziana stordendola anche con dello spray e portandosi a casa un bottino di circa sei mila Euro.

 





Commenti