PROLOCO QUARTO FLEGREO SANTA MARIA 15

In campo per rilanciare le tradizioni locali

Idee chiare, precise per un nuovo interessante progetto finalizzato a rilanciare le tradizioni e le tipicità locali. Con questa mission nasce la Proloco Quarto Flegreo Santa Maria presieduta da Lina Bancale. “Vogliamo recuperare i valori della nostra terra intesa come l’intero comprensorio flegreo – afferma – Vogliamo crescere per noi e per i giovani che vivono un paese che è considerato un dormitorio, ma ha tante ricchezze artistiche, culturali, enogastronomiche”. Un patrimonio dimenticato da alcuni, sconosciuto da altri, che deve essere rivalutato perché il turismo è una grande risorsa per queste aree come ha sottolineato Rosario Mattera (ideatore di Malazè) che, intervenuto alla presentazione di quest’associazione (grafica curata da Digitale Regina), ha invitato a programmare con largo anticipo le iniziative al fine di non trascurare alcun particolare. Tutto deve essere curato minuziosamente per “valorizzare il bello che c’è in questi territori, compreso a Quarto che merita l’attenzione di tutti i comuni”. In questo recupero di considerazione avrà un ruolo importante la “proloco che colma il poco coordinamento effettuato dall’Azienda di Cura e Soggiorno”. Ha infine dato la disponibilità di Malazè a cooperare con questa nascente realtà che è stata benedetta dal sindaco. “L’apporto delle associazioni è fondamentale – ricorda l’avvocato Rosa CapuozzoSono a stretto contatto con i cittadini e sono il tramite tra noi e loro. Sono entità composte da persone che conoscono ed amano il paese”. Un sentimento conseguenza di una lunga residenza e non solo. Un affetto che caratterizza anche i giovani che saranno coinvolti in questo percorso. “Siamo aperto a tutti – evidenzia il vice presidente Giovanni BaianoL’associazione non è mia o del presidente, ma di quanti vogliano contribuire alla crescita, alla promozione dei prodotti locali, delle risorse naturali e paesaggistiche”. Ha chiarito che il nome Santa Maria non è un riferimento alla specifica Chiesa, ma alla patrona dell’intero comune. Diversi gli imprenditori e le associazioni che hanno presenziato alla conferenza tenutasi presso la conference hall del centro giovanile Qin+. Moderata dalla giornalista Caterina Laita, è stata animata anche dal collega Ciro Biondi che, da anni impegnato, in quest’ambito ha consigliato di “evitare sagre, feste popolari, ma di puntare ad eventi di carattere medio alto perché solo con questi si fanno conoscere le caratteristiche di un’area che ha una grande storia e potenzialità rilevanti” che emergono ulteriormente “lavorando in rete” con altri soggetti flegrei.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

AIUTACI A CRESCERE. Chi volesse sostenere il progetto farlo sfruttando una delle opzioni pubblicitarie disponibili:
– Spazio laterale sulla homepage: 30 euro mensili
– Spazio centrale in tutte le pagine: 50 euro mensili
– Spazio sotto in tutte le pagine: 40 euro mensili

Mezza pagina sul giornale: 50 euro
Pagina intera sul giornale: 100 euro
Ultima pagina intera sul giornale: 150 euro
Per info 333 8737438

 





Commenti