Circumflegrea guasta e ferma sotto al tunnel

Giornata difficile per gli utenti della Circumflegrea. Un treno si guasta rimanendo fermo sui binari nella galleria tra La Trencia e Pianura bloccando, quindi, di conseguenza la circolazione in quel tratto.
Sono circa le 12.30 quando, a Montesanto, un nutrito gruppo di pendolari sale sul convoglio che, poi, giunto a Soccavo si ferma e non riparte più. Dopo circa mezzora ne giunge un altro che vi si accoda. Sale la tensione tra i viaggiatori che non conoscono la loro sorte. Iniziano a girare voci che il servizio riprenderà entro pochi minuti, ma diventano sempre di più superando abbondantemente l’ora. Qualcuno spazientito minaccia di chiamare i carabinieri per denunciare lo “strano” comportamento dei dipendenti dell’EAV che non forniscono indicazioni chiare, precise sull’accaduto e sui tempi. Da La Trencia, intanto, ci sono persone che giungono a piedi, sui binari. “All’improvviso è uscito del fumo – racconta Antonella – Stavamo morendo per la puzza e siamo scappati tutti per la paura. Pur essendo sotto al tunnel siamo scesi dalla carrozza. Non mi far pensare, che avventura. Che vergogna” per la società che, con un trattore, voleva spostare il treno, ma su questo si è innescato un principio di incendio che sta ulteriormente ritardando le operazioni. Nel frattempo molte persone hanno abbandonato le stazioni di Soccavo e Montesanto e, per rientrare a casa, hanno utilizzato altri mezzi (metropolitana, bus) o hanno telefonato ad amici e parenti che potevano raggiungerli con le auto “ingolfando” ulteriormente il traffico già condizionato dalla pioggia. Chi, invece, non aveva alternative ha impiegato oltre 2 ore per completare il viaggio.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.





Commenti