LE NINFE 11

Promosso a pieni voti il concorso de Le Ninfe

Promossa a pieni voti la seconda edizione de “Il nostro personaggio in scena”, il concorso organizzato dall’associazione culturale Le Ninfe. Venerdì sera il Bar Avallone di via Crocillo si è trasformato in un vero e proprio caffe letterario con il pubblico che ha seguito lo spettacolo con interesse, attenzione, senza mai annoiarsi. “La scaletta è stata costruita per alternare i generi previsti e tenere così sempre desta l’attenzione dei presenti che ci hanno ripagato con numerosi sorrisi e convinti applausi – rivela il presidente Daniela Punziano – Siamo passati dal drammatico al comico, dall’italiano al dialetto come se nulla fosse. Assistere alle esibizioni di ragazzi e meno giovani che si sono messi in gioco utilizzando le loro stesse parole ha dato a Quarto una spinta verso la costruzione di una nuova realtà. Crediamo che questo paese possa essere qualcosa di più e ci impegneremo costantemente perché questo possa divenire la quotidianità”. Un presente fatto di idee semplici, ma ben costruite, di momenti di aggregazione sana, positiva, con la giusta dose di arte nelle diverse forme: musica (canto e ballo), recitazione. La performance degli ospiti Massimo Polito, Gabriele Borriello, Giusy Ferreri è stata sensazionale così come le note proposte dal chitarrista Giuseppe Matera che hanno “fatto volare in una dimensione fantastica, al limite con l’irreale” regalando ulteriore magia ad una splendida serata in cui centrale è stata la gara che è stata vinta da Giovanna Baiano. “Ha una buona presenza scenica, ma – spiega la giurata Bianca Lamboglia – soprattutto quando interpretava la donna in attesa dell’amore che le avrebbe cambiato la vita mi ha fatto emozionare. Le sue parole sembravano caramellate come una bimba desiderosa di assaporare il nettare più dolce, l’amore”.La concorrente ha proposto un monologo incentrato sulla storia della fioraia Sofia, una donna molto bella, dalla personalità forte e solare. La classica popolana napoletana che, nonostante abbia superato da un po’ la giovane età, mantiene il suo fascino e il suo brio di quando era una ragazza ma soprattutto che crede ancora nell’amore…quello Vero! Quel sentimento così forte che proprio quanto meno se l’aspetta bussa alla sua porta donandole gioia e felicità. Sofia è una signora come tante che con la sua audacia, perspicacia e voglia di vivere invita a non arrendersi mai anche nei periodi più bui perché a volte basta davvero poco per far sì che i sogni diventino realtà. Un messaggio importante, utile per tutti in un presente in cui determinati valori si stanno sempre più perdendo. Rilanciarli è significativo, ancor più in iniziative pubbliche come questa che è stata seguita da numerose persone che hanno gradito. Giudizi positivi sono stati rilasciati anche dai partecipanti che hanno potuto mettersi in discussione, superando i propri limiti, paure. Hanno ringraziato gli organizzatori che, oltre ad aver impartito nozioni di recitazione e di canto, hanno dato una lezione di vita. “Parole che fanno piacere – prosegue Punziano – Come per ogni spettacolo ci sono dei retroscena che non sveliamo, ma che sono stati superati brillantemente e ci hanno permesso di vivere alla grande la serata. Noi ci auguriamo vivamente di riproporla e, magari, pure con altre novità. Ringraziamo quanti ci hanno sostenuto in vari modi e buone feste a tutti”.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.





Commenti